giovedì 14 febbraio 2008

Confidenze: saranno colpite anche loro dal classico passaparola???
mi trovo a riflettere da un pò di giorni, su quanto sia complesso questo "mondo"....
di primo acchito verrebbe da pensare: "no, assolutamente...non esiste alcun passaparola, ho piena fiducia quando libero le mie confidenze..."
Certamente tutto varia da situazione a situazione...se sono due chiacchere al volo, di nessuna importanza, se si è molto complici con l'altra persona, se siamo presi dalla foga di raccontare, se si sta solo scherzando, se è solo per citare una situazione....e tante altre!
In ogni caso pensandoci bene è impossibile poter fare una vera e propria confidenza con la C maiuscola...è quasi matematico...per la proprietà transitiva dei rapporti è normale che una confidenza viaggia tra gli amici, i fidanzati, la famiglia...e a loro volta gli amici degli amici, gli amici dei fidanzati....ecc!
chissà se in un microcosmo prima o poi capiterà di incontrare la persona di cui si son sentite voci su voci! L'università, come il paesino, il condominio, la scuola, il quartiere sono un pò tutti dei microcosmi!!
sulla base di questo è verissimo che le bugie hanno le gambe corte!
Con questa mia piccola digressione non voglio disilludere tutte le confidenze...tutti le abbiamo fatte e le faremo sempre...credo che se veramente è una cosa importante e mentre la si racconta ci si guarda negli occhi...resterà sempre chiusa in quella cassaforte...

2 commenti:

Gata ha detto...

ciao Marty, mi fa davvero piacere sapere che le mie ricette ti siano piaciute, ma proprio tanto. Sai che ti dico??? Ti linko anch'io, così posso tornare a trovarti. Grazie mille e un bacione. Vivi

elsa ha detto...

ciao topona!
...argomento arduo, credo solo che è normale raccontare le cose in giro, non necessariamente per pettegolezzo, ma come spunto di discussioni, quindi credo che ben poche cose rimangano in "confidenza"...meglio non farle se abbiam paura che la voce giri...no?! smack